Acconciatori ed estetisti

di Martedì, 23 Giugno 2015
Immagine decorativa

Attività di acconciatore e di estetista.

Le attività di acconciatore e di estetista sono soggette alla sola S.C.I.A., da presentare all’ Ufficio attività economiche  del Comune. L’esercizio dell’attività non è subordinato al rispetto del criterio della distanza minima o di parametri numerici prestabiliti riferiti alla presenza di altri soggetti svolgenti la medesima attività.

Con la S.C.I.A. il richiedente deve dichiarare specificatamente il possesso dei requisiti previsti dal Regolamento, con particolare riferimento ai requisiti dei locali ed ai requisiti professionali del responsabile tecnico, nonché di essere a conoscenza delle disposizioni igienico – sanitarie indicate dal Regolamento.

La S.C.I.A. deve essere presentata anche nei casi di trasferimento dell’azienda (cessione, affitto, successione, ecc.) o di trasferimento di sede di esercizio dell’attività.

Riferimenti normativi:

  • Legge 17/08/2005 n. 174 (acconciatore)
  • Legge 04/01/1990 n. 1 (estetista)

Informazioni correlate:

Area tematica

Attività Economiche

Sezione relativa alle attività economiche